Strappo inguinale: sintomi, cause e come curarlo

Strappo inguinale: sintomi, cause e come curarlo

Lo strappo inguinale è una condizione molto fastidiosa, che si sviluppa in seguito a una lesione generata da un movimento errato. Uno strappo inguinale provoca un dolore intenso, a causa della rottura di uno o più muscoli dell’interno coscia, posizionati tra l’osso pelvico e il ginocchio. Lo strappo inguinale richiede dei specifici trattamenti per la risoluzione del problema. In particolare, è proibito muoversi in modo scattante o praticare attività fisica, poichè ciò potrebbe contribuire al peggioramento della situazione

Cause dello strappo inguinale: tutti i sintomi e i trattamenti adeguati

Uno strappo inguinale è possibile in seguito a un movimento errato, che causa la formazione di lesioni proprio in prossimità dell’inguine. Lo strappo inguinale comporta diverse complicazioni, prima fra tutte l’impossibilità di muoversi senza avvertire dolore, con un’intensità variabile a seconda della lesione. Lo strappo all’inguine è un problema diffuso, che può presentarsi a prescindere dall’età e che è generato dalla rottura di uno dei cinque muscoli presenti nell’area tra il ginocchio e l’osso pelvico. Tra i sintomi comuni di uno strappo inguinale ci sono, infatti:

Bruciore: lo strappo di uno dei muscoli dell’inguine genera un bruciore intenso
Dolore: uno strappo muscolare rende difficile qualsiasi movimento. La persona colpita può avere difficoltà anche nei semplici movimenti
Gonfiore: lo strappo inguinale genera un notevole rigonfiamento della parte interessata a seguito dell’emorragia che investe il muscolo lesionato
Lividi: se non trattato in modo rapido, lo strappo inguinale può dare origine a lividi ben evidenti

I trattamenti di uno strappo inguinale devono essere repentini. In questo modo, infatti, si avrà una rapida ripresa e la lesione non rischierà di peggiorare ulteriormente. Trattare lo strappo all’inguine nei primi istanti dopo la lesione, significa infatti evitare alcuni dei sintomi sopra citati, come ad esempio la formazione dei lividi. Per trattare uno strappo muscolare in modo adeguato, è necessario porre del ghiaccio sulla lesione il più presto possibile. Per applicare il ghiaccio, è opportuno utilizzare degli accorgimenti, affinché non sia direttamente a contatto con la pelle. Il trattamento con il ghiaccio è davvero efficace: se protratto per alcuni giorni, darà presto i risultati sperati.

Altro efficace trattamento contro gli strappi muscolari è il riposo. Pensare di compiere qualsiasi sforzo fisico, seppur leggero, in un momento del genere, significherebbe compromettere il recupero e in alcuni casi, peggiorare notevolmente la situazione. Qualche settimana di riposo, lontani dalla pratica di qualsiasi attività fisica, è di certo la scelta migliore per ritornare presto in perfetta salute.

Per agevolare ulteriormente la ripresa dopo uno strappo all’inguine, è molto importante che il muscolo coinvolto nella lesione sia compresso, con l’applicazione di un supporto adatto a questo scopo. Questa operazione, infatti, aiuta il muscolo a riprendere la sua collocazione e a ristabilirsi prima. In caso di strappo è fondamentale dunque, acquistare un tutore inguinale in farmacia. Per avvertire un senso di sollievo immediato è opportuno tenere la gamba sollevata, in questo modo diminuirà l’intensità del dolore. Uno strappo inguinale è un incidente fastidioso, che può essere risolto con pazienza e con gli accorgimenti giusti.

Rosy

Puoi leggere anche

Leggi anche x