Qualificazioni Mondiali 2022 in Europa, regolamento e gironi

Qualificazioni Mondiali 2022 in Europa, regolamento e gironi

La corsa ai Mondiali 2022 in Qatar è partita ufficialmente anche in Europa. A Zurigo sono stati sorteggiati i 10 gironi che consegneranno subito il pass a 10 nazionali, le prime classificate, per la rassegna iridata che si terrà dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.

L’Italia era tra le teste di serie: gli azzurri hanno visto così coronato un lungo percorso di crescita intrapreso con la gestione Mancini e puntano a cancellare l’onta della mancata partecipazione a Russia 2018. Sembra passato un secolo dall’eliminazione nei playoff patita per mano della Svezia, ma la nostra nazionale ora deve buttarsi definitivamente il passato alle spalle.

Il regolamento

L’Europa ha diritto a 13 squadre nella fase finale di Qatar 2022. Come accennato in precedenza, le prime classificate di ogni girone si qualificano direttamente. I gruppi sono 5 da 5 squadre – le 4 partecipanti alle Final Four di Nations League, compresa l’Italia, sono comprese in questi gruppi – altri 5 da 6.

Le altre tre qualificate usciranno dai playoff che da quest’edizione saranno doppi e coinvolgeranno anche la Nations League. Alle dieci seconde classificate, infatti, si aggiungeranno le migliori due nazionali tra le 12 vincenti dei gruppi di Nations che non riusciranno a chiudere al primo o al secondo posto.

In questa speciale graduatoria, l’Italia è terza dietro Francia e Belgio (seguono Spagna, Galles, Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Montenegro, Albania, Armenia, Gibilterra e Far Oer). Insomma, anche se dovessimo finire ultimi nel nostro girone, avremmo di fatto un posto garantito nei playoff, a meno che anche Francia e Belgio non finiscano fuori dalle prime due (evento molto improbabile).

I playoff saranno così strutturati in 3 mini-tabelloni da 4 squadre: semifinali e finale saranno disputati in gara unica.

Il gruppo dell’Italia

L’urna è stata benevola con l’Italia che, però, si ritrova di fatto in un gruppo che è un’anticamera dei playoff. Bulgaria, Irlanda del Nord e Lituania non sembrano in grado di strappare punti preziosi alla nostra nazionale e alla Svizzera. Già, gli elvetici erano considerati come il pericolo maggiore in seconda fascia e sarà la doppia sfida contro l’undici di Petkovic, che peraltro troveremo di fronte anche nella fase a gironi degli Europei 2021, a decidere il primo posto.

C’è da segnalare che la Svizzera dal 2006 si qualifica alle fasi finali di Mondiali ed Europei, che ha partecipato alle Final Four della prima edizione di Nations League e che di recente ha messo alle corde Spagna e Germania, conquistando un pareggio. Gli elvetici sono stati nostri avversari anche nelle qualificazioni a USA ’94: 2-2 a Cagliari, 0-1 in Svizzera ma primo posto all’Italia. In quel mondiale, peraltro, battemmo in semifinale la Bulgaria, ora crollata al posto numero 68 del Ranking Fifa e ormai nazionale di terza fascia. Proprio il k.o. con la Svizzera nel ’93 è ultima sconfitta incassata contro le 4 rappresentative che sfideremo nel Girone C.

Gli altri gironi

Stando alle quote dei migliori bookmakers online che contano anche su piattaforme di gioco con poker, blackjack e roulette senza deposito, tra le teste di serie è l’Inghilterra che può rischiare di più: per i “three lions” c’è la Polonia di Lewandowski e l’emergente Ungheria, qualificatasi a Euro 2021 trascinata dalla giovane stella Szoboszlai.

Occhio anche al gruppo dell’Olanda: gli “orange” si giocheranno il primo posto con la Turchia e la Norvegia di Haaland e Odegaard. La Francia, campione del mondo in carica, sarà sfidata dall’Ucraina (Shevchenko è il c.t.), Finlandia e Bosnia, mentre la Spagna giocherà contro la Svezia, incubo azzurro. Di seguito la composizione dei dieci gironi.

Gruppo A: Portogallo, Serbia, Irlanda, Lussemburgo, Azerbaijan.
Gruppo B: Spagna, Svezia, Grecia, Georgia, Kosovo
Gruppo C: Italia, Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria, Lituania
Gruppo D: Francia, Ucraina, Finlandia, Bosnia, Kazakistan
Gruppo E: Belgio, Galles, Repubblica Ceca, Bielorussia, Estonia
Gruppo F: Danimarca, Austria, Scozia, Israele, Far Oer, Moldavia
Gruppo G: Olanda, Turchia, Norvegia, Montenegro, Lettonia, Gibilterra
Gruppo H: Croazia, Slovacchia, Russia, Slovenia, Cipro, Malta
Gruppo I: Inghilterra, Polonia, Ungheria, Albania, Andorra, San Marino
Gruppo J: Germania, Romania, Islanda, Macedonia, Armenia, Liechtenstein

Marco

Puoi leggere anche

Leggi anche x