L’importanza del carrello elevatore nei magazzini

L’importanza del carrello elevatore nei magazzini

Ogni operatore di magazzino, per poter far fronte alle varie operazioni che riguardano lo spostamento di materiali, ha senza dubbio la necessità di avere a propria disposizione un carrello elevatore. Si tratta di mezzi predisposti proprio per alzare e spostare un determinato carico senza pesare sul fisico dell’operaio, velocizzando notevolmente i tempi di lavoro.

Tutto ciò è quindi molto significativo sia per quanto riguarda la salute dell’operatore stesso, che per quanto concerne l’economia dell’azienda e il risparmio di tempo e denaro sulle varie operazioni. Che si tratti di un muletto elettrico, un muletto diesel o un muletto trilaterale, la cosa fondamentale sarà scegliere quello più adatto alle esigenze alle quali si dovrà far fronte in magazzino.

Scegliere il miglior carrello elevatore

Attualmente in commercio è presente una vasta gamma di carrelli elevatori tra i quali ogni azienda può scegliere, a seconda delle operazioni che si dovranno poi andare a compiere in magazzino. Visitando il portale di Orzi Carrelli, per esempio, si potrà comprendere appieno quali sono le diverse tipologie e per quali motivi viene utilizzato ogni singolo carrello.

Prima di procedere all’acquisto e prima ancora di scegliere tra i vari modelli, è necessario andare a selezionare la categoria che meglio farà fronte alle proprie esigenze e necessità. I principali fattori da tenere in considerazione per effettuare questa scelta sono i seguenti:

  • Alimentazione del carrello elevatore: bisogna valutare se la soluzione migliore sia prendere un carrello elettrico o uno diesel, a seconda di dove lo stesso verrà utilizzato. I carrelli elettrici possono infatti essere utilizzati sia all’interno che all’esterno, mentre quelli diesel soltanto all’esterno, a causa dei fumi che producono.
  • Portata del carrello elevatore: a seconda della tipologia di materiale che si ha la necessità di spostare, è bene valutare la portata effettiva del carrello che si va a scegliere, proprio per poter far fronte alla mole di lavoro che si dovrà trattare. Se occorre spostare materiali molto pesanti, è bene acquistare un muletto che riesca a sollevare un buon numero di quintali.
  • Condizioni del carrello elevatore: scegliere tra nuovo e usato non è mai semplice. È necessario infatti analizzare in maniera dettagliata le condizioni del muletto che si pensa di scegliere, proprio per capire se si tratti di un buon affare o se sia necessario acquistarlo nuovo.

Muletti elettrici o muletti diesel?

Spesso e volentieri, dovendo acquistare un nuovo carrello elevatore, ci si pone questo quesito: elettrico o diesel? Il primo fattore da valutare per poter effettuare la scelta migliore è quello di effettuare una stima sulle ore giornaliere totali per le quali si presume di dover utilizzare il muletto. È infatti necessario tenere bene a mente che un muletto elettrico ha una durata legata alla ricarica della batteria ed è quindi consigliato per far fronte a tutti quei lavori di magazzino che non richiedono troppo tempo.

Un muletto diesel invece, riesce a far fronte ad 8 ore di lavoro consecutivo senza alcun problema e senza avere la necessità di essere ricaricato durante la giornata. Tutto dipende quindi dal tipo di lavoro che si dovrà effettuare e alle modalità di svolgimento dello stesso.

Rivolgendosi a Orzi Carrelli, comunque, ogni azienda potrà ricevere risposte sui vari dubbi legati all’acquisto, beneficiando di uno staff preparato e qualificato proprio per poter essere d’aiuto al cliente: verranno quindi fornite informazioni relative alle caratteristiche fisiche di ogni mezzo, dettagli sulle prestazioni e sui costi e le modalità di pagamento di ogni carrello appartenente alla vasta gamma in vendita presso la sede fisica e online.

Marco

Puoi leggere anche

Leggi anche x