Fiori con la l : elenco completo dei principali e caratteristiche

Fiori con la l : elenco completo dei principali e caratteristiche

La l, oggi tocca a lei. Vediamo quanti ne conoscete di fiori che iniziano per l. Ne conoscete anche tutte  le caratteristiche? La sfida è aperta, leggete e commentate. Andiamo!

Fiori con la L: i più conosciuti e le principali caratteristiche

Iniziamo la nostra carrellata stamane, dai più famosi e conosciuti, in relazione all’utilizzo che viene fatto di questi specifici fiori con tanto di significato. Il Lillà, per esempio, è un genere della famiglia delle Oleacee, originario dell’Europa e Asia del Nord, Estremo oriente e Persia. In Italia si può trovare soprattutto nei parchi e nei giardini sia nella varietà a fiori bianchi che a fiori violetto.Comprende circa 30 specie arbustive che possono raggiungere l’altezza di 6 m anche se la più diffusa, soprattutto come pianta ornamentale è la Syringa vulgaris, arbusto ormai diffuso e spontaneamente naturalizzato nel bacino del Mediterraneo, viene  usato prevalentemente a scopo decorativo, in tempi remoti è stato ampiamente utilizzato a fini terapeutici. Infatti, il decotto della corteccia serviva a calmare gli stati febbrili mentre, mettendo in infusione le foglie, la bevanda che ne risultava fungeva da ottimo decongestionante utile sia allo stomaco che al fegato. Per combattere forme reumatiche e lievi dolori veniva utilizzato l’olio ricavato tramite la macerazione dei fiori.  Inoltre avendo un profumo molto inteso spesso veniva utilizzato per creare essenze accattivanti. Conosciuta e molto usata soprattutto per quanto riguarda essenze di incenso e candele  profumate, è la lavanda, ed è è un genere di piante appartenenti alla famiglia della Lamiaceae. Comprende circa 40 specie.   Il  nome deriva dal latino “lavare” che significa “che deve essere lavato”.È una pianta erbacea, perenne e sempreverde, originaria del bacino del Mediterraneo. Si presenta con foglie argentee strette e allungate che emanano un profumo molto intenso. La fioritura, avviene nel periodo estivo e, nelle zone di coltivazione estensiva, i campi offrono uno dei più suggestivi spettacoli che la natura può offrire. Nell’antichità veniva soprattutto  usata come detergente per il corpo, avendo un profumo inebriante ed intenso che permane sulla pelle e negli ambienti. Per quanto riguarda usi di tipo terapeutico, l’olio di Lavanda favorisce lo stato di relax, ma agisce anche come antidepressivo e cicatrizzante. Chiudiamo la breve lista dei più conosciuti, con il fiore  di loto, intriso di significato. E’ una famiglia erbacea che comprende solo due specie, le foglie di entrambe le specie sono accomunate da una particolare caratteristica. Oltre ad avere un diametro che può superare il metro, la superficie delle foglie è altamente idrofobica. Questa caratteristica mantiene le foglie del Fior di Loto sempre ben asciutte e pulite.Per quanto concerne la simbologia a esso attribuita, in India e in Vietnam il Fiore di Loto è considerato il fiore nazionale. Il Fiore di Loto, espressione della perfezione e della purezza della creazione e della vita stessa, ha un simbolismo filosofico e religioso molto complesso e di antichissima data. Fra i simbolismi più noti vi è quello della rappresentazione dei centri energetici sottili nel corpo umano, detti  Chakra.

Fiori con la l: meno conosciuti con significati nascosti

Brevemente ci occupiamo dei fiori meno conosciuti che iniziano per l, di seguito un breve elenco:

  • Lino;
  • Lobelia;
  • Lonicera,
  • Lunaria,
  • Lupino
  • Luppolo.

Ognuno di questi fiori elencati nascondo significati e simboli puri ed importanti, come ad esempio, la lunaria è simbolo di onestà; oppure il luppolo di immaginazione.

Per concludere, abbiamo voluto raccontare in questo “studio” che piante, fiori e tutto ciò che la natura ci offre è dotata di un linguaggio, basta saperlo decifrare.

Maria

Puoi leggere anche

Leggi anche x