Debridat: a cosa serve? Modalità di utilizzo e dosaggio consigliato

Debridat: a cosa serve? Modalità di utilizzo e dosaggio consigliato

I disturbi intestinali sono sicuramente i più fastidiosi e purtroppo i più comuni. Impariamo a gestirli e conosciamo più da vicino il Debridat.

Che cos’è il Debridat?

Partiamo dalle basi. Il debridat è un medicinale utilizzato per disturbi intestinali di qualsiasi tipo, legali alla cattiva digestione più banalmente, oppure a problematiche legate alla bile. In quanto medicinale è composto da molecola, la malecola del debridat è la timebutina. Questa molecola fa parte della famiglia degli antispastici,infatti il debridat è catalogato come antispastico nella famiglia dei medicinali. Il Debridat non fa altro che correggere i disturbi associati all’intestino  per permetterne la giusta funzionalità.

Come prenderlo ed in che dosaggi?

L’utilizzo di questo medicinale, come di tutti i  medicinali, ha delle regole da seguire per non incappare in controindicazioni.  Si consigliano da 1 a 3 pasticche al giorno  da 100 mg,  con acqua durante i pasti, in casi gravi e quindi dopo un consulto medico, si può arrivare fino a 6 pasticche al giorno nelle modalità sopra descritte.

Controindicazioni del Debridat

Innanzitutto nel medicinale è presente il lattosio, quindi per eventuali intolleranze, è chiaro che ne è vietato l’utilizzo.  Oltre al lattosio, presente in una quantità moderata, all’interno del medicinale sono presenti principi di arachidi e  soia, quindi è sempre consigliabile leggere attentamente il bugiardino del medicinale per non rischiare di incorrere in possibili shock anafilattici a causa di allergie gravi. In gravidanza, l’uso è possibile, ma solo su indicazione medica,e al di là delle controindicazioni veritiere o meno, è chiaramente sconsigliato nei primi tre mesi. Alcuni studi avevano anche lasciato intendere che l’uso prolungato del farmaco e per la precisione del suo principio attivo ( la trimebutina), potessero portare a gravi malformazioni del feto, ma non esistono ancora dati sufficientemente importanti, tali da avvalorare la tesi su indicata. E’, inoltre, severamente sconsigliato a chi, patologicamente, soffre di colon irritabile  e colite  ulcerosa.  Infine i bambini con meno di 3 anni, non devono assolutamente ingerirlo.

Come può essere somministrato ed effetti collaterali

Il medicinale ha varie tipologie di somministrazione: in capsule, in pasticche e in endovena. Per quanto riguarda la via endovenosa, sono spesso riscontrati casi di patologia formatesi dopo la lunga somministrazione del farmaco, come per esempio casi di lipotimia e ipotensione.  La lipotimia è una perdita di coscienza improvvisa, preannunciata da una forte debolezza, mentre invece l’ipotensione non è altro che il livello della  pressione sanguigna arteriosa massima, inferiore ai 100 mmHg.  Infine ciò che consigliano i medici, soprattutto per la via endovenosa, è di somministrare il medicinale con assoluta lentezza.

E’ mutualibile? Rappresentando un medicinale abbastanza generico, e quasi da banco, il Debridat è prescrivibile e quindi mutuabile.

Curiosità e particolari utilizzi

La cosa che attira l’attenzione, è relativa al fatto che in capsule molli questo medicinale, può essere somministrato anche al vostro pelosetto a quattro zampe, per eventuali dissenterie o disturbi dello stomaco più generici. Quando parlo di “pelosetto” mi riferisco al vostro cane, perchè un gatto non avrebbe lo stomaco adatto per poter digerire una capsula, anche se molle.

Infine possiamo consigliare di utilizzare il medicinale quando è necessario, senza abusarne, e sicuramente vivere una vita sana senza “particolari” sregolatezze, aiuterebbe il vostro stomaco a “sopravvivere”  più a lungo senza l’uso di medicinali a tutti i costi.

Maria

Puoi leggere anche

Leggi anche x