Come ottimizzare la pensione: consigli e suggerimenti 

Come ottimizzare la pensione: consigli e suggerimenti 

Le questioni previdenziali fanno parte dei problemi che preoccupano maggiormente i lavoratori. Il calcolo pensionistico restituisce un gap previdenziale piuttosto importante, destinato a diminuire in modo significativo il cosiddetto potere d’acquisto. In poche parole, si teme che in futuro l’importo della pensione non riesca a coprire tutte le spese o che sia insufficiente a garantire un discreto tenore di vita.

Questa serie di preoccupazioni alimentano le incertezze, accrescendo i timori in vista della terza età. Tuttavia, le condizioni di vita future dipendono soprattutto dalle decisioni di oggi, e il modo migliore per affrontarle è preoccuparsi sin da subito della propria situazione previdenziale. Alcune strategie, in particolare, permettono di pianificare diversi aspetti della pensione, così da massimizzarne la quota percepita e assicurarsi una vecchiaia serena.

La pensione integrativa

Per molti consumatori, la strada più immediata è quella di cercare una pensione integrativa rivolgendosi a banche e compagnie assicurative. Al di là dei fondi pensione chiusi, destinati a categorie di lavoratori ben precise, le scelte spesso ricadono sui fondi pensione aperti e sui pip (piani individuali pensionistici), i primi da intendersi come veri e propri prodotti previdenziali, i secondi come polizze assicurative sulla vita.

Tuttavia, spesso la maggior parte delle soluzioni di previdenza complementare nascono da una imposizione generica che non tiene conto delle singole esigenze. Le formule richiedono una preparazione finanziaria adeguata, di cui spesso il sottoscrittore è carente, e il più delle volte non garantiscono il miglior compromesso fra costi e benefici, con un chiaro svantaggio per il cliente.

In tema di formazione, uno dei migliori siti dedicati al tema è Inpensione.com, che offre una preparazione completa a chiunque voglia occuparsi della propria situazione previdenziale. I diversi percorsi presenti sul sito inpensione.com consentono ad ogni utente di trovare un supporto esaustivo per ottenere una pensione che sia adeguata all’attuale tenore di vita, accedendo agli strumenti informativi per compiere ogni scelta in perfetta autonomia. Per farlo, il portale offre una serie di corsi dedicati al tema pensionistico, ognuno dei quali riferito a un particolare ambito della previdenza.

Pensioni: formarsi per non correre rischi

Per coloro che vogliano massimizzare la quota pensionistica Inpensione.com ha formulato un corso che insegna a valutare la propria situazione e mettere in atto una serie di accorgimenti molto vantaggiosi. Il corso, dal titolo Inpensione al Top è composto da quattro moduli: i primi due incentrati su sul sistema pensionistico italiano e su tutte le componenti che possono aiutare a capirne il funzionamento; gli ultimi due basati sull’approfondimento e sulla scelta della migliore soluzione in fatto di pensione integrativa.

Non serve specificare che intraprendere un percorso di formazione permette di acquisire gli strumenti adatti a tagliare i costi previdenziali superflui. Il risultato è quello di riuscire a massimizzare la propria pensione in modo autonomo, senza i classici vincoli che possono scaturire dal doversi avvalere del parere di un esperto.

Come scegliere il miglior fondo pensione

In tema di pensione integrativa, uno dei corsi più interessanti fra quelli proposti da Inpensione.com è Il Miglior fondo pensione per te, un corso destinato a lavoratori autonomi e dipendenti, di età compresa dai 18 e i 50 anni, intenzionati a includere, nei loro progetti futuri, la sottoscrizione di un fondo pensione.

Con otto video lezioni in totale, e diversi contenuti extra, il percorso si concentra sui costi, sui rendimenti e sul conflitto di interesse dei consulenti, per imparare a valutare, in totale autonomia, tutte le caratteristiche di questa particolare forma di previdenza integrativa.

A tutto questo si aggiunge la possibilità di poter accedere in ogni momento a una consulenza personalizzata: un consulente indipendente, esperto in tema di pensioni e previdenza, può valutare la situazione dei singoli casi e proporre un percorso di risanamento su misura del lavoratore.

Marco

Puoi leggere anche

Leggi anche x