Aquilone fai da te: come costruirlo e materiali necessari

Aquilone fai da te: come costruirlo e materiali necessari

L’aquilone è uno dei simboli della nostra infanzia, uno dei giochi più allegri e divertenti con cui abbiamo giocato da bambini. Far volare l’aquilone non era poi così difficile: bastava averne uno a disposizione o con un po’ di ingegno crearne uno con le proprie mani e attendere un vento favorevole.

In realtà, l’aquilone non è simbolo di divertimento solo per piccoli, infatti, piace molto anche agli adulti. Con l’ausilio del giusto materiale, è possibile costruire un aquilone in casa, magari contando proprio sull’aiuto dei propri bambini.

Come costruire un aquilone: tutto l’occorrente necessario

Costruire un aquilone con le proprie mani è un’operazione molto soddisfacente. Con un vento favorevole ed eseguendo il procedimento al meglio senza commettere errori, è possibile davvero vedere il proprio aquilone volare! Chiunque voglia trascorrere un po’ di tempo in modo creativo e spensierato, può creare un aquilone fai da te, in modo semplice e veloce. Per costruirlo, occorre molta fantasia e il giusto materiale, in particolare:

  • Colla
  • Matite
  • Cannucce
  • Righello
  • Forbici
  • Filo di nylon
  • Bastoncini in legno
  • Carta velina o plastificata

Con questi oggetti, reperibili in qualsiasi casa, è possibile lasciar correre la propria immaginazione e dare vita ad aquiloni che abbiano forme molto diverse tra loro. Molto apprezzati soprattutto dai bambini, ad esempio, sono quelli con sembianze animali o che riproducono dei simpatici volti. Non c’è limite all’immaginazione e all’utilizzo del colore! Più l’aquilone è colorato, infatti, e più sarà divertente guardarlo svolazzare nel cielo azzurro.

Il procedimento fai da te per costruire il tuo aquilone

Per procedere alla realizzazione del proprio aquilone bisogna seguire alcuni semplici passaggi. In primo luogo, scegliere la carta velina del colore preferito o utilizzare una carta plastificata. Bisogna piegare il foglio in due fino a ottenere un triangolo rettangolo, per poi realizzare un rombo e incollare le cannucce disponendole in croce, nella parte posteriore. Le cannucce devono avere dimensioni differenti, quella verticale deve essere più lunga di quella orizzontale. In base alla scelta della lunghezza, si avranno aquiloni con grandezze differenti.

Nella parte inferiore della carta ritagliata, bisogna eseguire un piccolo foro con l’aiuto delle forbici in dotazione o con un comune buca carta. Il filo di nylon va inserito nel foro e va avvolto intorno al rocchetto di cotone, a cui dovrà essere legata una matita o un comune bastoncino. In questo modo, è possibile maneggiare l’aquilone senza rischiare di perderlo!

Terminata la struttura di base, è ora possibile procedere alla personalizzazione dell’aquilone. Occhi finti, ritagli di carta, nastri colorati, disegni eseguiti sulla carta, possono essere perfetti per rendere l’aquilone unico e originale! Dopo aver eseguito la creazione, non bisogna far altro che aspettare il vento e testare l’aquilone! Se sono stati eseguiti alla lettera tutti i passaggi, vi ritroverete con un aquilone ben strutturato, che volerà davvero in alto nel cielo!

L’aquilone è un oggetto che piace tanto non solo ai bambini, ma anche agli adulti. Realizzare un aquilone fai da te può davvero fare la differenza: il vostro aquilone sarà un oggetto unico, creato con materiali da riciclo, che non ha nulla da inviare a quelli venduti!

Rosy

Puoi leggere anche

Leggi anche x